BIFFY CLYRO – ONLY REVOLUTIONS Saturday, 23 January 2010 20:00 by maxare

Biffy Clyro – Only Revolutions

  • Release Date: 6 Novembre 2009
  • Etichetta: 14th Floor Records
  • Produttore: Garth GGGarth Richardson

 

  • Simon Neil - lead vocals, guitars, piano
  • James Johnston - bass, vocals
  • Ben Johnston - drums, percussion, background vocals

 

 

[voto: 4]

"Only Revolutions" è la seconda release dei Biffy Clyro per la 14th Floor, dopo tre incisioni per la storica indipendente Beggars Banquet e anni di gavetta passati a suonare in ogni buco possibile del Regno Unito. E’ il mio primo approccio con il trio scozzese e ne sono rimasto favorevolmente colpito fin dal primissimo ascolto.

Un alto livello di energia viene sprigionato da questo combo che non ha paura di miscelare diversi stili: la potente sezione ritmica e le chitarre ad alto voltaggio sono complementari al pianoforte suonato dal lead vocalist Simon Neil e agli arrangiamenti orchestrali drammatici e pomposi (eseguiti da una vera orchestra!).

La produzione è impeccabile, riesce a dare il giusto rilievo sia alle parti più potenti che a quelle più melodiche e orchestrali senza che l’una prevalga sull’altra; d’altronde GGGarth Richardson non è certo uno di primo pelo: se non vi dicono niente Rage Against The Machine, Red Hot Chili Peppers, Sick Of It All o Skunk Anansie, penso sia l’ora di un ripasso di storia del rock dai 90s in poi.

Ben quattro sono i singoli prodotti da questo platter, il primo dei quali, "Mountains", è uscito addirittura nel luglio 2008 e si è rivelata la canzone di maggior successo di sempre della band di Kilmarnrock, arrivando al 5° posto delle classifiche UK.
Gli altri estratti sono sicuramente tra gli highlights di "Only Revolutions", che comunque si attesta su alti livelli per tutta la sua durata: "That Golden Rule" alterna una prima parte hard con un riffing a tratti nervoso a una seconda parte orchestrale enfatica e carica di pathos; l’anthemica "The Captain" è il punto più alto dell'album e il relativo, accattivante video in stile piratesco (manca solo che arrivi Jack Sparrow a portare via la Perla Nera) è tra i più belli dell’anno appena trascorso; l’ultimo singolo in ordine di tempo è uscito da poche settimane in versione remixata rispetto a quella dell’album: si tratta di "Many Of Horror", splendida ballad dall’atmosfera tormentata.
Altro pezzo forte del cd è l’incalzante "Bubbles" nella quale suona da guest guitarist il leader dei Queens Of The Stone Age, Josh Homme.

Non mi resta che andare alla scoperta delle precedenti release di questa band che non sarà rivoluzionaria ma ha realizzato uno dei dischi più solidi del 2009.

 

Tracklist di Only Revolutions

  • 01. The Captain 3.43
  • 02. That Golden Rule 3.50
  • 03. Bubbles 5.01
  • 04. God & Satan 3.10
  • 05. Born On A Horse 2.49
  • 06. Mountains 3.21
  • 07. Shock Shock 3.04
  • 08. Many Of Horror 4.19
  • 09. Booooom, Blast & Ruin 3.17
  • 10. Cloud Of Stink 2.56
  • 11. Know Your Quarry 3.29
  • 12. Whorses 3.56


Discografia dei Biffy Clyro

  • Blackened Sky (2002 Beggars Banquet)
  • The Vertigo Of Bliss (2003 Beggars Banquet)
  • Infinity Land (2004 Beggars Banquet)
  • Puzzle (2007 14th Floor)
  • Only Revolutions (2009 14th Floor)

 
Link suggeriti

 

Comments (1) -

April 3. 2010 13:56

Bel disco veramente, non pensavo.
Devo andare anch'io alla scoperta degli altri album.
Max, hai sentito qualcos'altro?

Guario