DAVE BARNES – WHAT WE WANT, WHAT WE GET

Thursday, 22 April 2010 09:00 by maxare

Dave Barnes What We Want, What We Get front cover

  • Release Date: April 6, 2010
  • Label: Razor & Tie
  • Producer: Ed Cash
  • Engineered by: Paul Moak
  • Mixed by: Tom Laune
  • Mastered by: Bob Ludwig

 

  • Style: Adult Contemporary, Acoustic Pop, Soul, Fusion, Westcoast
  • Related bands: Hall & Oates, Eric Clapton, Jonny Lang, Train, Chicago, Toto, Steely Dan

[voto: 4.5][EN]
Intro
Dave Barnes è un cantautore (e comico) trentaquattrenne con base a Nashville, uno di quegli artisti che mi fan chiedere perché alla radio devono trasmettere sempre e solo le stesse quattro canzoni. Questo è il suo secondo album per una major e il quarto contando i primi due autoprodotti.

Best tracks
Little Lies, What I Need, What We Want What We Get, Chameleon, Someone’s Somebody

Notes
L’album, pur essendo influenzato da diversi stili, ha continuità d’ascolto. Questa varietà è voluta dallo stesso Dave che dichiara di volersi concentrare sulle singole canzoni piuttosto che pensare all’insieme del cd.
Così brani di acoustic pop scanzonato come “Look So Easy” e, soprattutto, l’opener “Little Lies” (impossibile evitare di canticchiarla fin dal primo ascolto) si alternano alle adult contemporary rock “God Gave Me You”, primo singolo, e “My Love, My Enemy”.
La parte centrale di WWW, WWG è dedicata a sonorità raffinate che abbracciano più generi, dal soul alla fusion ed è in questi brani che il lavoro di arrangiamento e produzione risalta maggiormente. La title track è uno slow sensuale alla Hall & Oates in cui la voce calda e avvolgente di Dave è protagonista assoluta. “Chameleon” è invece la canzone che avrebbe scritto Donald Fagen se avesse collaborato con i Chicago, mentre “Someone’s Somebody” sembra la sua personalissima versione di “Georgy Porgy” dei Toto, tra i preferiti di Dave.
L’amico di lunga data Jonny Lang, chitarrista e cantante di fama crescente anche in Europa, presta la voce nel gioiello “What I Need”, un incrocio tra l’Eric Clapton degli 80s e ancora H&O.
L’unica canzone sottotono è “Amen”, posta in chiusura e salvata solo dall’interpretazione sentita di Barnes, un cantante che meriterebbe air play anche in Italia.

Band

  • Dave Barnes – vocals, acoustic guitar
  • Drew Ramsey – electric guitar, background vocals
  • Akil Thompson – electric guitar
  • Ben Shive – keyboards
  • David Labruyere – bass
  • Paul Mabury – drums
  • background vocals: Ed Cash, Annie Barnes, Matt Wertz, Scott Cash, Jason Eskridge, Shannon Sanders
  • bdditional guitars: Paul Moak, Dan Dugmore, David Johnson
  • horns: Max Abrams, Steve Patrick, Roy Agee


Tracklist

  • 01. Little Lies   (D. Barnes) 2:47
  • 02. God Gave Me You   (D. Barnes) 3:49
  • 03. What I Need (ft. Jonny Lang)   (D. Barnes, G. Dixon) 4:02
  • 04. What We Want, What We Get   (D. Barnes) 3:40
  • 05. Chameleon   (D. Barnes) 3:42
  • 06. Someone’s Somebody   (D. Barnes) 4:19
  • 07. Look So Easy   (D. Barnes, T. Dabbs) 3:43
  • 08. You Do The Same For Me   (D. Barnes) 5:21
  • 09. My Love, My Enemy   (D. Barnes) 4:01
  • 10. Amen   (D. Barnes) 4:17


Discography

  • Three, Then Four EP (2002 self produced)
  • Brother, Bring The Sun (2004 Aware)
  • Chasing Mississippi (2006 Aware)
  • Me And You And The World (2008 Razor & Tie)
  • You, The Night, & Candlelight EP (2009 Razor & Tie)
  • What We Want, What We Get (2010 Razor & Tie)


Suggested links